Cosa succede se non pago una o più rate di un prestito per ristrutturazione casa?

Cosa succede se non pago una o più rate di un prestito per ristrutturazione casa?

Il possesso di una casa accogliente e bella è il sogno di molte persone. Tuttavia, oggi molti sanno quanti sacrifici presuppongono il possesso e anche una corretta manutenzione della propria abitazione e dell’immobile in cui si vive abitualmente. Talvolta, specialmente se la propria casa è abbastanza vecchia e inizia ad accumulare anni di vita, si potrebbe avere la necessità di rinnovarla effettuando dei lavori di ristrutturazione e di manutenzione sia straordinaria che ordinaria.

Tuttavia, se non si dispone della giusta somma necessaria per avviare e portare a termine questi lavori si potrebbe avere la necessità di richiedere dei prestiti e dei finanziamenti di tipo finalizzato destinati proprio ai lavori di ristrutturazione del proprio immobile. Vediamo quali sono le principali caratteristiche di questi prestiti e cosa accade in caso di insolvenza da parte del soggetto che ne fa richiesta e che risulta quindi beneficiario.

Prestito per ristrutturazione casa: principali caratteristiche

Il prestito per ristrutturazione casa è un prestito di tipo personale che può essere utilizzato per effettuare lavori di manutenzione e di ristrutturazione all’interno o all’esterno della propria casa. È un finanziamento abbastanza semplice da ottenere, specialmente se confrontato ad un mutuo tradizionale. Questo finanziamento di solito prevede una pratica burocratica più snella rispetto a quella richiesta per i mutui per ristrutturazione casa, anche perché spesso nel caso dei mutui vengono richieste somme di denaro più elevate rispetto a quelle dei prestiti. Il prestito per ristrutturazione casa infatti permette l’accesso a somme di denaro che solitamente non vanno oltre la soglia massima dei 30000€. È infatti un finanziamento pensato principalmente per effettuare piccoli lavori e che può essere utilizzato sia per lavori di manutenzione ordinaria che anche straordinaria.

Nei lavori di manutenzione ordinaria troviamo i lavori di tinteggiatura oppure di rifacimento dell’intonaco, i quali spesso necessitano di somme di denaro non particolarmente alte. Al contrario, per i lavori di manutenzione straordinaria vengono richieste delle somme di denaro più elevate, dato che sono dei lavori che hanno come obiettivo quello di modificare la struttura dell’abitazione del soggetto richiedente.

Cosa succede se non pago una o più rate

Può capitare a tutti di trovarsi a vivere una situazione economica complessa e questo succede anche a coloro che beneficiano di un prestito per ristrutturazione casa. Può capitare che in queste situazioni non si riescano a pagare una o più rate del prestito richiesto e ottenuto. Naturalmente, nessuna banca vorrebbe avere a che fare con i cattivi pagatori o con soggetti che hanno commesso dei protesti o delle insolvenze in passato, ad esempio nel rapporto con altri istituti di credito e con altre banche. È chiaro che ogni istituto bancario prevede una sua personale politica di rischio che può cambiare spesso da una struttura all’altra.

Le nostre richieste di finanziamento vengono così sottoposte ad un processo di valutazione che ha lo scopo di comprendere se i richiedenti sono realmente in grado di accedere al credito oppure no, ovvero se i richiedenti dispongono di una buona affidabilità creditizia, al fine di evitare problemi di insolvenza. Può essere d’aiuto disporre di un contratto di lavoro possibilmente a tempo indeterminato, come dipendente pubblico o privato, così da usufruire del prestito tramite rimborso con cessione del quinto. Se ciò non fosse possibile, per evitare il rischio di insolvenza, allora si può richiedere l’aiuto di un soggetto garante oppure spiegare alla banca o al creditore la propria situazione economica e richiedere di spostare se possibile una o più rate previste dal rimborso del finanziamento.

Perché è importante informarsi bene

Prima di fare richiesta di un prestito o di un finanziamento presso un certo istituto di credito bisogna fare molta attenzione e considerare tutte le possibilità che l’istituto stesso ci mette a disposizione. In alcuni casi, i tassi di interesse possono essere molto alti e rendere il rimborso della liquidità ottenuta in prestito particolarmente complesso.